Lavorare in proprio. Come e da dove iniziare.

681 Likes

Molte persone non provano nemmeno a lavorare in autonomia perchè il loro primo pensiero è sempre lo stesso:

Chi mi darà i soldi per iniziare?
La risposta è: Nessuno.

La domanda che faccio io è: Siete sicuri che iniziare un’attività da liberi professionisti richiede capitali impossibili da reperire? La risposta me la do da solo: No.

Seguiamo alcuni passaggi fondamentali e costruiamo il nostro business step by step possiamo iniziare da subito a mettere giù le basi. Anzi, facciamolo insieme, ora, adesso.

Carta e penna per mettere nero su bianco le primissime cose che si possono fare senza preoccuparsi del capitale necessario.

COSA, A CHI E PERCHE?
1) Stabiliamo qual è il prodotto o servizio che vogliamo fornire e imponiamoci da subito con quale etica e principi lo facciamo.

2) Decidiamo la fascia di pubblico a cui ci rivolgiamo e con quale metodi.

3) Quale sarà l’elemento che renderà differente, se non unica, la nostra attività professionale?.

Chiariti questi concetti, che sono il punto di forza per il nostro nuovo lavoro, abbiamo già risolto il 50% delle problematiche di una start up.

INIZIO E OBIETTIVI
Altro punto da avere ben definito sono gli obbiettivi a cui si aspira e le modalità di come raggiungerli. Questo non deve essere comprensibile solo da voi, ma da chiunque voglia conoscere se il vostro progetto di lavoro sia veramente fattibile o realizzabile.

Soprattutto per chi volesse investire in quello che state facendo.

ECCO COME E QUANTO SPENDEREMO PER INIZIARE
Fino adesso abbiamo stabilito idea, obiettivi e operatività. Ora però bisogna iniziare a dare un’identità reale al nostro nuovo progetto di lavoro.

Diamo subito una un Nome e un Indirizzo alla nostra nuova “AZIENDA”. Lo facciamo spendendo 10 Euro acquistando un dominio web e possibilmente scegliendone uno che combini Nome Azienda + Servizio/Prodotto.

Esempio: Se abbiamo deciso di vendere online attrezzatura da pesca un dominio che funge anche da marchio potrebbe essere www. topfhish .com, capito il concetto?.

Normalmente quando acquisti un dominio è incluso anche l’indirizzo mail e spesso anche più di uno. Nel nostro caso noi configuriamo info @ topfish .com .

Ora abbiamo un marchio e una mail per comunicare come azienda e non più come persona comune.

Al 99% nei 10 Euro spesi per il dominio, oltre a regalarvi un indirizzo mail vi daranno anche un po di spazio e strumenti per realizzare 3-5 pagine web per un sito che vi darà visibilità in rete e che potete promuovere facendo in modo che più gente possibile possa leggere quello che offrite, prodotto o servizio che sia.

E per coloro che non hanno l’abitudine di navigare in internet?

Li metteremo a conoscenza del nostro nuovo progetto spendendo circa 25 Euro stampando un centinaio di biglietti da visita. Con altri 5 euro ci facciamo realizzare un bel logo da mettere nei biglietti e nel sito.

CONTO BANCARIO
Oggi per iniziare a lavorare in modo professionale e avere un conto monetario dove incassare i pagamenti da parte dei clienti è abbastanza semplice. Esistono soluzioni che puoi attivare in pochi minuti. Paypal, Revolut, Transferwise etc..

Non esitare a contattarmi se vuoi essere affiancato per la realizzazione di tutto quanto abbiamo scritto fino adesso.

SOCIAL NETWORK
Le pagine aziendali Facebook, Instagram e Twitter saranno i tuoi primi e veri attrezzi di lavoro. Da creare subito.

SIAMO PRONTI
Abbiamo speso meno di 100 Euro e siamo sul mercato per vendere la nostra esperienza o il nostro prodotto. Ora devi metterti d’impegno per approfondire alcune attività per non rimanere nell’ombra.

Il Marketing e le Strategie al primo posto.

Non esitare a chiedere supporto se ne avessi bisogno. Ronnie Guarino.

 

Molte persone non provano nemmeno a lavorare in autonomia perchè il loro primo pensiero è sempre lo stesso: Chi mi darà i soldi per iniziare? La risposta è: Nessuno. La domanda che faccio io è:…

681 Likes Comment